Contenuto principale

Montezemolo/Ossorio: preoccupazioni condivisibili serve il modello di Guido Carli

di Giuseppe Ossorio
Vicepresidente Commissione Bilancio della Camera dei Deputati
 
Roma, 24 mag. (Apcom) - “Montezemolo ha espresso le condivisibili preoccupazioni del mondo imprenditoriale italiano verso una classe politica che non agevola il mercato, protesa a difendere le corporazioni”.
E’ l’opinione del Vicepresidente della Commissione Bilancio della Camera, Giuseppe Ossorio (Idv).
“Guido Carli, altro autorevole presidente di Confindustria ed ex governatore della Banca d’Italia - ricorda Ossorio - propose già negli anni 70 uno ’statuto dell’impresa’ per affrancare il sistema imprenditoriale da ‘lacci e lacciuoli’ politici e burocratici. Servirebbe oggi un’azione politica analoga - suggerisce - innovativa e di rottura, che sappia progettare una liberalizzazione di principio e di sostanza: meno vincoli ma regole certe che disciplinino il mercato”. Ossorio ammette che “finora ci si è mostrati poco lungimiranti, con tentativi encomiabili ma, nonostante il decreto del Ministro Bersani, ancora troppo timidi”. Iniziamo dagli enti locali, propone il deputato, e “prendiamo le mosse dalla liberalizzazione dei servizi pubblici locali, come suggerisce Montezemolo: il disegno di legge del Ministro Lanzillotta nella sua versione originaria deve essere portato a termine ma da solo non basta. Per stare in
Europa e competere sul piano industriale, occorre veramente deburocratizzare il sistema e creare regole ferree che funzionano”.